Caldaie a condensazione

Caldaie a condensazione dal 26 settembre 2015

Camera Stagna – Camera Aperta BRESCIA

La direttiva Europea 2005/32/CE soprannominata “Eco-Design“, entrata in vigore nell’agosto del 2005 e recepita in Italia con il Decreto Legislativo n. 201 del 6 novembre 2007, stabilisce le regole per la definizione dei requisiti tecnici, emanati dalla Commissione mediante regolamenti attuativi, ai quali i produttori di dispositivi dovranno attenersi, già in fase di progettazione, per incrementare l’efficienza energetica e ridurre l’impatto ambientale negativo dei propri prodotti durante tutto il loro ciclo di vita

Si tratta di un’ulteriore rivoluzione nel settore del riscaldamento domestico in quanto, da settembre 2015, scatterà l’obbligo di installazione delle sole Caldaie a condensazione ; l’elevato risparmio energetico e lo sfruttamento dell’energia rinnovabile naturalmente presente nell’ambiente, sono gli obiettivi a livello europeo che cambieranno nel tempo il mondo del riscaldamento domestico.  Caldaie a condensazione

Verranno introdotte delle nuove etichettature energetiche sugli standard minimi di efficienza per le caldaie; in particolare ci sarà una classificazione energetica da A++ a G per gli apparecchi per riscaldamento degli ambienti e da A a G per gli apparecchi per produzione di acqua calda sanitaria. Caldaie a condensazione

L’obbligo riguarderà in prima battuta i produttori di caldaie che non potranno più immettere sul mercato modelli non a condensazione a partire dal 26 settembre 2015. Caldaie a condensazione

A partire da questa data, chi vorrà installare una caldaia in casa propria, dovrà installare solo modelli di Caldaie a condensazione . Continueranno ad essere prodotte solo un tipo particolare di caldaia non a condensazione, quelle “a camera aperta”, da installare quando non sia possibile andare a sostituire una vecchia caldaia con una caldaia a condensazione per problemi legati alla canna fumaria collettiva di alcuni edifici multifamiliari.

La tendenza Europea sarà sempre più rivolta al miglioramento del rendimento energetico, favorendo lo sviluppo, la valorizzazione e l’integrazione delle fonti rinnovabili e la diversificazione energetica, dando la preferenza alle tecnologie a minore impatto ambientale .

ATTENZIONE: Tale obbligo riguarda esclusivamente i produttori e non comporta il ritiro dal mercato delle caldaie di tipo tradizionale.
Pertanto non c’è un obbligo esplicito di montare esclusivamente caldaie a condensazione ma di non immetterle più sul mercato. Potranno essere ancora installate caldaie non a condensazione purché la data di fabbricazione risulti antecedente al 26 settembre 2015  (per esaurire le scorte di caldaie tradizionali già prodotte).

030-2711758

Salva

Non lasciarti sfuggire l’occasione.

Chiama subito ALCLIMATIZZAZIONE provvederemo alla sostituzione della tua vecchia caldaia con la fornitura e posa in opera della nuova CALDAIA

A termine lavori verrano rilasciati:Libretto1

  • DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’ IMPIANTO
  • Allegati obbligatori
  • CCIAA BRESCIA
  • DURC
  • LIBRETTO DI IMPIANTO
  • ALLEGATO T1A
  • MANUALI TECNICI
  • CERTIFICATI DI GARANZIA
  • Assitenza pratiche per recupero fiscale

Contratti di assistenza personalizzati

NON SI ESEGUE LA SOLA VENDITA

ZONA OPERATIVA:  B R E S C I A –  Concesio Bovezzo Collebeato San Vigilio Nave Caino Gussago Cellatica Sarezzo Gardone VT Lumezzane Castel Mella Castegnato Roncadelle Maclodio Trenzano Flero Montichiari Manerbio Verola lago di Garda Salò Desenzano Sirmione Rezzato Ospitaletto Orzinuovi Rovato Palazzolo Ome Rodengo Saiano Passirano Iseo e in tutti gli altri comuni della  Provincia  di    B R E S C I A

Salva

Per informazioni, preventivi e sopralluoghi gratuiti SOLO PER BRESCIA E PROVINCIA

 Riscaldamento - Caldaie murali - BAXI - Assistenza a Brescia

Come si compila il Libretti di impianto

Controlli periodici sulle caldaie

Scarichi parete caldaie sotto i 35kw di potenza

Caldaie Tipo C Camera Stagna o a Condensazione ?

26 settembre 2015 Caldaie solo a condensazione  .

Salva

Salva

Il seguente articolo è stato visto 75616 volte