Riqualificazione energetica: Vecchi sistemi di riscaldamento per grandi ambienti a confronto con il rivoluzionario sistema di climatizzazione VRF

Non è semplice trovare il giusto sistema di riscaldamento, condizionamento e sanificazione dell’aria per le grandi superfici industriali.

Avere la giusta conoscenza su come climatizzare un capannone e poter utilizzare gli incentivi fiscali vigenti è fondamentale per non ritrovarsi di fronte a una moltitudine di proposte solo costose.

Con quale criterio si può scegliere la giusta riqualificazione energetica per climatizzare un capannone?

Innanzitutto è necessario considerare alcuni elementi fondamentali per climatizzare un capannone:

  • Pareti e copertura: le pareti non isolate, soprattuto come quelle dei prefabbricati, disperdono velocemente il calore presente all’interno e lo scaldano velocemente nel periodo estivo. Lo stesso vale per le coperture.
  • Altezza: l’aria calda tende a stratificare verso l’alto. In un capannone alto 8/10 metri, la differenza di temperatura tra la zona alta ed il pavimento può arrivare a superare gli 8°C.
  • Ore di riscaldamento giornaliere: Scaldare un capannone freddo può richiedere diverse ore. Se la tua necessità di calore si limita a poche ore al giorno, un sistema di riscaldamento tradizionale può diventare poco efficiente rispetto alle ore di calore utili.
  • Zone da climatizzare: limitare il riscaldamento e condizionamento alle zone realmente interessate permette di risparmiare una parte di energia, in alcuni casi sostanziale.
  • Ultimo ma fondamentale la nuova tecnologia disponibile sul mercato.

Dalla nostra venticiquennale esperienza  sul mercato della climatizzazione, stando al passo con la tecnologia,  Vi presentiamo  il nuovo sistema di condizionamento in pompa di calore VRF (fluido refrigerante variabile) per grandi superfici

STABILIMENTI SOSTENIBILI POMPE DI CALORE

Confronto tra i tradizionali sistemi  ed il rivoluzionario Sistema di Climatizzazione a Colonna VRF per grandi spazi:

Riqualificazione energetica Come climatizzare un capannone

Generatori d’aria calda

Questa tecnologia, seppure tutt’oggi molto ultilizzata, è tra le più vecchie. Consiste in un bruciatore a gas che scalda uno scambiatore  in acciaio ed una ventola che porta l’aria calda all’interno del locale. Vengono posizionati sulle pareti del fabbricato e se ne montano un numero necessario in base alla potenza e al volume d’aria da scaldare.

CRITICITA’ generatori d’aria calda:

  • poiché NON generano abbastanza ricircolo da smuovere l’aria calda posata in alto. NON è adatto per capannoni alti
  •  non è adatto a capannoni non isolati  o aperti, poiché scalderebbe un gran volume d’aria disperdendo poi il calore tra pareti, copertura e portoni aperti.
  • in riferimento alla normativa sulla prevenzione incendi questo tipo di generatore non può essere installato in tutte le tipologie di attività lavorative

VANTIAGGI generatori d’aria calda:

  • Il vantaggio dei generatori d’aria calda da parete è il costo, generalmente più basso degli altri sistemi, ma è minore anche l’efficienza.

Il nuovo sistema Colonna in pompa di calore a VRF  è l’unico impianto che può climatizzare la zona d’interesse mantendo il caldo a livello del pavimento senza andare a scaldare la parte alta del capannone, evitando così inutili sprechi e ottimizzando costi di gestione e comfort.

Tubi microforati

Tubazioni microforate induttive a sez. circolare zincate

Questo è un sistema di riscaldamento ad aria. È composta da una centrale termica (caldaie o pompe di calore), contenente lo scambiatore di calore e da canali microforati per la distribuzione dell’aria calda.

CRITICITA’ tubi microforati:

  • Sconsigliato in capannoni che vengono aperti spesso o comunque con molte dispersioni.
  • Da evitare anche in strutture troppo alte

VANTIAGGI tubi micorforati :

  • La pressione dell’aria e la posizione dei fori rende più agevole il movimento convettivo dell’aria.

L’ampio range di funzionamento è la caratteristica che contraddistingue il nuovo sistema a Colonna VRF, che grazie alla sua escusiva tecnologia riesce a fornire prestazione elevate in riscaldamento fino a bassissime temperature di -20°. Anche in raffreddamento le temperature sono garantite fino a +46°. E’ una macchina, con più servizi:
RISCALDAMENTO
RAFFRESCAMENTO
DEUMIDIFICAZIONE
PURIFICAZIONE DELL’ARIA

Riscaldamento a pavimento

foto_ale_020

Questo sistema è composto da una serpentina ad acqua posta all’interno del pavimento. Può essere alimentato da una o più caldaie o da pompe di calore.

CRITICITA’  riscaldamento a pavimento:

  • Macchinari o merci che occupano le superfici del pavimento limitano la superficie riscaldata, con un conseguente spreco di energia;
  • l’ impianto di riscaldamento a pavimento lavora a una temperatura di 30-40° pertanto il tempo per raggiungere e la temperatura desiderata è maggiore rispetto ad un sistema tradizionale.

VANTIAGGI riscaldamento a pavimento:

  • mantiene il calore nella parte bassa del capannone grazie all’effetto radiante.
Riqualificazione energetica Come climatizzare un capannone

La pompa di calore Colonna VRF per grandi superfici rientra tra le fonti rinnovabili che beneficiano del:

ADDIO VECCHI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INDUSTRIALE  OGGI C’E’ IL RIVOLUZIONARIO SISTEMA DI CLIMATIZZAZIONE VRF CON MODELLI A SECONDA DELLE VS. ESIGENZE!

Il seguente articolo è stato visto 1487 volte