A fronte del Piano di riduzione dei consumi di gas, è stato emanato il nuovo decreto che stabilisce i limiti temporali di esercizio per gli impianti di riscaldamento alimentati a gas naturale e la riduzione di un grado di valori massimi delle temperature di riscaldamento

Il periodo di accensione degli impianti per la stagione 2022/2023 è ridotto di un’ora al giorno e il periodo di funzionamento è accorciato di 15 giorni, posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 la data di fine esercizio.

I valori di temperatura dell’aria sono ridotti di 1 grado centrigado.

A seconda della fascia climatica, il decreto prevede modifiche per sopperire alle diverse esigenze:

  • Zona A: dall’ 8 dicembre al 7 marzo per 5 ore;
  • Zona B: dall’ 8 dicembre al 23 marzo per 7 ore;
  • Zona C: dal 22 novembre al 23 marzo per 9 ore;
  • Zona D: dall’ 8 novembre al 7 aprile, per 11 ore;
  • Zona E: dal 22 ottobre al 7 aprile per 13 ore; (Brescia e Prov. vedi tabella)
  • Zona F: *nessuna limitazione. (Prov. Brescia vedi tabella)

*La zona F include l’arco alpino e le località di montagna che necessitano di riscaldamento continuativo onde evitare gelate e disservizi.

In presenza di situazioni climatiche particolarmente severe, le autorità comunali, con proprio provvedimento motivato, possono autorizzare l’accensione degli impianti termici alimentati a gas anche al di fuori dei periodi indicati al decreto, purché per una durata giornaliera ridotta.

  • riscaldamento
  • riscaldamento un grado in meno
  • zona climatica E BRESCIA
  • COMUNI ZONA CLIMATICA E BRESCIA
  • COMUNI ZONA CLIMATICA F BRESCIA

Le riduzioni hanno delle esenzioni: in particolare non si applicano agli edifici adibiti a luoghi di cura, scuole materne e asili nido, piscine, saune e assimilabili e agli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e simili per i quali le autorità comunali abbiano già concesso deroghe ai limiti di temperatura dell’aria, oltre che agli edifici che sono dotati di impianti alimentati prevalentemente a energie rinnovabili.

L’Enea (l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) pubblicherà un vademecum con le indicazioni essenziali per impostare correttamente la temperatura di riscaldamento che gli amministratori di condominio potranno rendere disponibile ai condomini.

20/10/2022 il  Comune di BRESCIA  ha emesso l’ordinanza per il POSTICIPO dell’accensione degli IMPIANTI TERMICI A COMBUSTIONE alla data del 29 Ottobre 2022

In data odierna 27/10/2022 NUOVA ORDINANZA COMUNE DI BRESCIA  date le TEMPERATURE elevate l’accensione degli impianti viene nuovamente posticipata al     03 novembre 2022

Scarica il Vademecum previsto dall’Articolo 1, Commi 8 e 9 Decreto MiTE n. 383 del 6 Ottobre 2022

Contiene le indicazioni essenziali per una corretta impostazione degli impianti di riscaldamento a gas

Il seguente articolo è stato visto 4528 volte